DOLCI

MARMELLATA DI SUSINE “STRA-BIO”



Ehhhhhh sì lo so, è tantissimo tempo che trascuro questo blog…impegni, lavoro,ecc… ma son tutte scuse, la vera ragione è la PIGRIZIA.Punto. Ve beh, non prometto neppure di sopperire con un sacco di post, tanto poi non lo faccio.
Quindi intanto metto questa marmellata di susine assolutamente BIO, ovvero raccolte da me nel bosco adiacente ad una casa in collina (Case Bruni – Sammommè) di Marco (ovvero il mi’ marito). Sono susine delizione, dolci e piene di succo, adoro la marmellata fatta con queste perché si adatta non solo alla prima colazione (tipo su un bel pan brioche home made!) ma è ottima anche come accompagnamento di formaggi, tipo il pecorino di Pienza, da provare assolutamente!!! 🙂
n.b. per la decorazione del vasetto di marmellata non posso che ringraziare Catalina che in una domenica bellissima trascorsa ad Arcigliano (che è il giorno che mi ha scattato anche la simpatica foto che vedete!) mi ha insegnato a creare i fiori…gracias! A proposito: da visitare assolutamente il suo blog e vedere il post “SABLE’ BRETON AL PISTACCHIO” qui: www.catascraft.com

MARMELLATA DI SUSINE

4 Kg di susine
2 kg di zucchero
1 “torsolo” di mela (son di Pistoia!)
1 spicchio di limone BIO
poca acqua
1/2 bicchierino di Cognac

Chiaramente la partenza è lavare le susine e denocciolarle, metterle in una pentola capiente con poca acqua, il “torsolo” (per la pectina!) e lo spicchio di limone.
Far bolire circa 40 minuti a fuoco dolce e con coperchio mescolando di tanto in tanto, quindi aggiungere lo zucchero e fare attenzione a mescolare frequentemente e a non alzare troppo la fiamma, far bollire per circa un’ oretta (molto dipende anche dalla consistenza della frutta!) e comunque per verificare se la marmellata è a puntino mettere un piattino pochi minuti in freezer, quindi toglierlo e metterci sopra mezzo cucchiaino di marmellata, se inclinandolo scenderà lentamente allora è fatta!!! Voilà!!!
Ed il Cognac????? Serve per passarlo nei vasetti prima di metterci la marmellata! ‘Na bontà, fidatevi.
P.S. Per conservare i vasetti metterli capovolti a testa in giù finché la marmellata non si è raffredata completamente (va messa nei vasetti bollente!).

You Might Also Like

3 Comments

  • Reply
    Anonimo
    20 luglio 2011 at 10:49

    a me ssembra così strano vedere una donna così giovane madre di due bambini e pure appassionata di cucina! sei una perla rara cara Valentina! Complimenti sinceri
    Francesca

  • Reply
    Anonimo
    26 luglio 2011 at 10:27

    grazie mille! 🙂
    Valentina

  • Reply
    Anonimo
    26 luglio 2011 at 14:57

    buona la marmellata! 😉 e che bello questo vasetto! Un'ottima idea regalo.
    Simona

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.