ANTIPASTI/ PRIMI PIATTI

ARANCINI DI RISO DI ZUCCA E SALSICCIA…PERO’ LIGHT! :-D

 
Non ho scampo.
Non sono una donna da “smalto cotto”. E non venitemi a raccontare che dura ben un mese pur “lavorando” con le mani.
Balle….! Me lo sono messo lo scorso anno per la comunione di mio figlio e mi è durato 10 giorni scarsi, quasi un’ ora per metterlo e 40 minuti per toglierlo ( e mi sono affidata ad una persona notoriamente molto brava in questo campo)…troppo spreco di tempo in vanità che non mi si addice.
Rinuncia, lo smalto cotto dura a chi non fa niente con le mani, l’ ho accertato.
Però ogni tanto la parte “civettuola” in me lo reclama…ed ecco che lo metto. Ecco perchè lo vedete in foto, colore fluo e si vede chiaramente che l’ estetista sono io 😀 :-D….
suvvia l’ ho detto.
 
Detto ciò mi voglio soffermare sull’ importanza delle “belle persone” e quanto facciano bene alla nostra vita, così vi lascio una frase di Margaret Mazzantini che adoro del libro “Venuto al Mondo”…….

“…persone benefiche che incontri per caso e ti viene voglia di abbracciare, perché ti sorridono dal fondo della loro esperienza umana e di colpo ti risarciscono dell’altra metà del mondo, quella accasciante delle persone rinserrate nella loro pozza di buio….”

 

Ed ecco la ricetta, che, rispetto all’ originale è light ….e si può fare con qualsiasi tipo di “risotto avanzato”, tanto per smaltirlo con gusto! Ma ammetto che l’ abbinamento zucca/salsiccia ha il suo perché…..
E piace molto anche ai palati infantili, garantito!

Arancini di riso zucca e salsiccia
 
risotto con la zucca gialla *
salsiccia fresca
pan grattato
olio EVO
 
* va benissimo qualsiasi  ricetta che usate per fare il risotto con la zucca.
Prendere il risotto avanzato che si sarà normalmente addensato.
Prenderne una noce abbondante, schiacciarla e mettere all’ interno un pezzetto di salsiccia fresca.
Chiudere a polpetta formando una pallina da rotolare nel pan grattato.
Ungere della carta forno e rotolarvi le palline una volta preparate.
Infornare a 200° ventilato per circa 10 minuti.

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply
    Valentina
    5 Maggio 2014 at 11:17

    Adoro gli arancini ecome tr ho rinunciato a ogni tentativo di cura delle mani!

  • Reply
    Günther
    5 Maggio 2014 at 17:59

    confermo ai bambini è un gusto che piace moltissimo

  • Reply
    Serena
    6 Maggio 2014 at 8:12

    Nemmeno a me dura lo smalto cotto, infatti ho smesso di farmelo 🙂
    Mmmmhhh, perché quindi tu gli arancini li faresti senza usare l'uovo… interessante…

    • Reply
      ilpeperoncinoverde
      6 Maggio 2014 at 9:32

      niente uovo né frittura……! Insomma light! … ;-P

  • Reply
    Artù
    6 Maggio 2014 at 9:23

    Anche io non sono molto vanitosa sul discorso estetica. Con lo smalto purtroppo ho un rapporto molto distaccato, faccio un lavoro per cui mi è vietato. Lo uso solo nei piedi!

    Gli arancini sono un must. Farei adesso il risotto per poterlo avanzare e mangiarmi queste delizie

  • Reply
    Lilli nel Paese delle stoviglie
    6 Maggio 2014 at 11:01

    La ricetta è una bomba, davvero squisita e quel libro l'ho molto amato, tanto! sorvoliamo sullo smalto…son negata a mettermelo!

  • Reply
    Valentina
    6 Maggio 2014 at 17:29

    Vale eheheheh io la penso come te, infatti ho rinunciato allo smalto, cotto e non cotto… ahahah… lo metto veramente pochissime volte! Mettendo spesso le mani in pasta e facendo mille cose in casa… come fa a durare? Mah! Questi arancini devono essere ottimi, mi piacciono tantissimooooo 😀 Acquolina!!! Complimenti e un abbraccio, buona serata! 🙂 P.s.: che bella la frase della Mazzantini, bella e vera…le persone benefiche sono un vero e proprio tesoro 🙂

  • Reply
    La cucina di Esme
    7 Maggio 2014 at 18:33

    questi arancini devono essere qualcosa di divino!!!!!!
    baci
    Alice

  • Reply
    Federica
    8 Maggio 2014 at 6:59

    Ultimamente sono in astinenza da smalto, non sono in vena né di cotto di crudo :))))) Quello cotto è stata una fissa di un paio d’anni fa e devo dire che sono riuscita a farlo durare anche 3 settimane ma…mettendomi i guanti per fare tutto, anche lavare una tazzina da caffè! La cosa positiva è che almeno mi sono salvaguardata le mani dall’allergia al detersivo.
    Adoro il risotto con la zucca e l’idea di usarlo per gli arancini direi che è geniale. Devono esseere goduriosi. Un bacio, buona giornata

    P.s.: molto bella quella frase della Mazzantini 🙂

    • Reply
      ilpeperoncinoverde
      9 Maggio 2014 at 10:51

      3 settimane!!!!…..ecco brava, per me trattasi di utopia.
      Buon fine settimana…baci baci

    Rispondi a ilpeperoncinoverde Cancel Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.