ANTIPASTI/ SECONDI PIATTI

Crocchette di patate con fontina e pistacchi

Sono una lettrice, mi piace perdermi in un buon libro, trovo sia sempre un grande amico, uno di quelli fidati che può darti conforto in qualsiasi momento. Uno degli autori da me più apprezzati è senza dubbio Baricco, una cara amica mi ha dedicato un pensiero di questo autore e sicuramente mi ha fatto un piacere immenso, non so se sia così realmente o se è solo affetto, ma è stata una dedica bellissima:

Sapeva leggere. Non i libri, quelli son buoni tutti, sapeva leggere la gente. I segni che la gente si porta addosso: posti, rumori, odori, la loro terra, la loro storia… Tutta scritta, addosso. Lui leggeva, e con cura infinita, catalogava, sistemava, ordinava.
(Novecento)

E’ sempre bello scambiarsi pensieri, opinioni, emozioni e ricette, no?  Ecco che ritorno quindi a parlarvi dello #scambiamociunaricetta, un appuntamento in cui noi “bloggalline” andiamo a curiosare nella cucina di qualche amica blogger e riproponiamo qualche suo piatto! Questa volta ho girovagato nella cucina della brava  Marina ed ho trovato un sacco di belle ricettine , mi sono imbattuta nelle sue crocchette di patate e mi hanno fatto venire un grande appetito, ho dovuto riproporle con un ripieno goloso!

Crocchette di patate con fontina e pistacchi

  • 3 patate medie
  • 1 uovo
  • 100 g di farina
  • 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • noce moscata
  • 1 pizzico di sal
  • pangrattato
  • olio di semi di arachide
  • cubetti di fontina
  • pistacchi tostati
  1. Bollite le patate con la buccia,  pelatele e passatele allo schiacciapatate.
  2. In una terrina mescolate le patate con l’uovo, il sale, la noce moscata ed il parmigiano grattugiato. Aggiungete un po’ di farina alla volta per far si che l’impasto prenda consistenza. Bisognerà utilizzare la giusta dose di farina per evitare che in frittura le crocchette possano sfaldarsi. Per fare una prova, sarà sufficiente preparare una crocchetta e poi stringerla tra le dita se l’impasto si mostrerà elastico, senza spappolarsi allora andrà bene.
  3. A questo punto si possono preparare le crocchette utilizzando il metodo degli gnocchi, un serpentello di impasto da tagliare in cilindretti ,  il serpentello dovrà essere più cicciotto per permettere al ripieno di accomodarsi per bene e all’impasto di ricoprirlo perfettamente, per evitare che in cottura fuoriesca, io ho optato per cubetti di fontina e pistacchi sminuzzati. Quindi passate le crocchette in abbondante pangrattato.
     
  4. Una volta pronte friggetele in abbondante olio bollente, friggetele in un tegame non troppo grande e con molto olio, rimarranno croccantissime!
 

 

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    marina riccitelli
    26 ottobre 2017 at 15:04

    sono contenta che ti siano piaciute, il tuo ripieno è molto goloso!!! A me ricordano tanto la mia infanzia e soprattutto la mia mamma e per questo mi piacciono ancora di più!! Grazie per averle scelte!!

    • Reply
      ilpeperoncinoverde
      28 ottobre 2017 at 11:22

      mi sono piaciute molto! Friggo pochissimo ma queste le riproporrò spesso 😉

  • Reply
    Piccolalayla - Profumo di Sicilia
    27 ottobre 2017 at 10:17

    Non si può resistere ad una crocchetta cosi buona e ricca… deliziose! A presto LA

    • Reply
      ilpeperoncinoverde
      28 ottobre 2017 at 11:22

      grazie! Sono buonissime 😛

  • Reply
    Alice
    28 ottobre 2017 at 20:02

    Adoro le crocchette, friggo poco ma queste meritano di essere provate!
    buona serata
    Alice

    • Reply
      ilpeperoncinoverde
      31 ottobre 2017 at 18:27

      🙂

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.