SECONDI PIATTI

Birjani di pollo con polpette di cous cous di mais

L’ ho scritto più volte, un uomo da me stimatissimo e del quale apprezzo i  pensieri e le sue frasi celebri (che cito frequentemente) è Albert Einstein, uomo di grande spessore sotto ogni profilo: intelligente, ironico e positivo…

“Colui che segue la folla non andrà mai più lontano della folla: Colui che va da solo sarà più probabile che si troverà in luoghi dove nessuno è mai arrivato”

A volte è faticoso, ma è davvero così… poi però arrivano le soddisfazioni più grandi, non credete? Bisogna essere audaci senza mai essere avventati. Sicuri senza mai essere arroganti. Positivi senza mai essere facili. Equilibrio. E trovare il giusto equilibrio è la chiave fondamentale di tutto, anche se non è semplice 😉

Oggi propongo una ricetta dal sapore etnico, una preparazione indiana che viene solitamente servita con del riso e mangiata rigorosamente con le mani tutti insieme! Mi piace molto la convivialità informale tipica dell’ Asia, è una forma di condivisione bellissima 😉 …

Birjani di pollo con polpette di cous cous di mais

(ricetta per 4 pp.)

400 g di pollo (io petto)

80 g di yogurt greco

2 cucchiai di latte

1 cucchiaio di olio di mais

1 cucchiaio di succo di limone

1 cipollotto fresco

1 spicchio di aglio

1 cucchiaino di curcuma

1 cucchiaino di pasta curry

1/2 cucchiaino di cumino in polvere

1/2 cucchiaino di cannella

1/2 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato

1/2 cucchiaino di paprika

1/2 cucchiaino di coriandolo

1 cucchiaio di uvetta sultanina

1 cucchiaio di arachidi

1 cucchiaio di prezzemolo tritato

sale

pepe

2oo g di cous cous di mais

300 g di brodo vegetale

1 cucchiaino di paprika e curcuma

 

Come prima cosa lavate bene il pollo, privatelo dell’ eventuale grasso in eccesso e tagliatelo a pezzetti. Mettetelo quindi in una ciotola e marinatelo con lo yogurt, l’ olio, il succo di limone e tutte le spezie (tranne la pasta di curry) con poco sale; lasciatelo quindi riposare in frigorifero un paio di ore.

Nel mentre preparate le polpette di cous cous (io ne ho usato uno di mais gluten free precotto). Portate a bollore 300 g di brodo vegetale salato, raggiunto il bollore spengete e versate a pioggia il cous cous, sgranatelo con una forchetta e coprite per qualche minuto (dovrà ritirare tutto il brodo). Fate intiepidire e preparate le polpette, con le mani bagnate formate tante piccole palline che poi rotolerete in poca paprika e curcuma, quindi disponetele su un foglio di carta da forno unto e cuocetele in forno caldo a 180° per 10 minuti circa, girandole durante la cottura affinché il colorito risulti uniforme.

Tirate fuori il pollo marinato dal frigo. Mettete in ammollo l’ uvetta. In una padella ampia mettere la cipolla a rondelle sottili con mezzo cucchiaio di prezzemolo tritato, l’aglio, la pasta curry, l’ uvetta strizzata e due cucchiai di latte, fate rosolare un minuto quindi aggiungete il pollo a fiamma vivace girandolo bene un paio di minuti, quindi aggiungete 3/4 cucchiai di acqua calda, coprite, abbassate la fiamma e fate cuocere un quarto d’ ora, controllando di tanto in tanto che non si secchi troppo e girandolo. A cinque minuti dal termine cottura aggiungere le arachidi. Se necessario aggiungete acqua calda e proseguite la cottura cinque minuti, dipende dalla grandezza dei pezzi di pollo. Aggiustate eventualmente sale e pepe.

A cottura ultimata impiattate cospargete del restante prezzemolo fresco tritato, servitelo con le polpettine di cous cous e … mangiate tutto con le mani! 😉

 

 

 

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    tizi
    27 febbraio 2018 at 11:40

    questa ricetta è favolosa! tra le polpettine e il pollo non saprei da dove iniziare… complimenti cara, metto in agenda! non sono molto ferrata con questi piatti etnici e speziati quindi grazie per l’idea, me la rigiocherò sicuramente 😉

  • Reply
    Lilli nel paese delle stoviglie
    27 febbraio 2018 at 17:37

    DIVINO! questo piatto è divino, adoro tutto, piatto compreso, amo il modo di mangiare di condividere che hanno nei paesi asiatici, sono stata un mese in india anni fa e ogni volta era davvero bello il momento del pasto! e bella e giusta pure la frase di Einstein, un abbraccio vale

    • Reply
      ilpeperoncinoverde
      28 febbraio 2018 at 10:14

      Grazie cara! Ci accomunano molte cose 😉

  • Reply
    saltandoinpadella
    1 marzo 2018 at 10:05

    Grandissimo Albert, per una fisica come me è un vero mito 😀
    Mi piace troppo questo piatto etnico, amo la cucina etnica, l’esplosione di sapori data dalla combinazione di mille spezie. E mi ispirano tantissimo anche le polpettine cous cous. Pensavo fossero fritte e invece vedo che sono fatte al forno, fantastico

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.