PRIMI PIATTI

Gnocchi alla romana con olio, rosmarino e anacardi

gnocchi-alla-romana

Ma davvero è il giovedì il giorno degli gnocchi? Diciamo che possono andar bene pure gli altri giorni! O no? Le ricette tradizionali sono sempre le più buone, quelle con ingredienti semplici e facilmente reperibili, quelle che ci ricordano le nostre radici o particolari momenti della nostra vita. Gli gnocchi alla romana li ho scoperti da grande, non facevano parte della mia “tradizione culinaria familiare”, li ho mangiati la prima volta quando ero fidanzata, a casa dei suoceri. Hanno subito incontrato i miei gusti e così li ho fatti miei, ogni volta che li propongo ai miei ragazzi è festa grande, per loro sono un grande primo piatto!

Questa mia versione è un po’ più leggera della tradizionale, mi dicono “mamma, tu alleggerisci sempre tutto, ma perché?” “perché la vita è già abbastanza pesante e la leggerezza non è sinonimo di meno buono!!!”, questa versione rivisitata con l’ aggiunta degli anacardi che conferiscono croccantezza e gusto  li rende davvero buoni!!! Provateli con fiducia! E non solo di giovedì 😉

Gnocchi alla romana con olio, rosmarino e anacardi

(per 6 pp)

250 g di semolino

800 ml di latte parzialmente scremato

200 ml di acqua

20 g  di burro

1 tuorlo

1/2 cucchiaino di noce moscata 

1/2 cucchiaino di sale 

pepe nero macinato fresco q.b.

per il condimento:

olio extravergine 

rosmarino

pangrattato

anacardi

 

Procedimento

Mettete in un pentolino di alluminio il latte, l’ acqua, il sale, la noce moscata ed il pepe macinato. Portate a bollore, quindi unite pian piano a pioggia il semolino. Mescolate bene per non formare grumi, quindi allontanare dal fuoco e aggiungere il burro  mescolando per farlo sciogliere bene, quindi aggiungete anche il tuorlo ed amalgamate.

Stendete un rettangolo su un piano di acciaio o di marmo unto, livellatelo e fatelo raffreddare. A questo punto con l’aiuto di un coppapasta o di  un bicchierino tondo, tagliate i vostri gnocchi. Metteteli in una pirofila leggermente unta, date loro la forma ben tonda con le mani bagnate e disponeteli nella pirofila leggermente sovrapposti. 

 

Conditeli con del buon olio di oliva, qualche ciuffo  di rosmarino, una spolverata di pangrattato e degli anacardi sbriciolati. Eventualmente aggiungete una spolverata di pepe.

Cuoceteli in forno caldo e ventilato a 180° per circa 15 minuti.

Serviteli caldi ed eventualmente aggiungete un filo di olio.

 

 

 

 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.