DOLCI

Canelés de Bordeaux

Reduce dal recente viaggio in Francia (seppur in altri luoghi) ecco che mi è venuta voglia dei tipici dolcetti di Bordeaux: i canelés! Li conoscete? Sono davvero deliziosi! Credo che meriti accendere il forno anche in estate pur di gustarli a colazione…n’est pas? 😉

Hanno una storia non casuale: Bordeaux era un importante porto, gli ingredienti  quali zucchero, vaniglia ed il rum (ingrediente fondamentale per l’ ottima lievitazione!!!) erano  provenienti dalle Colonie…le fonti storiche dicono che gli antenati dolci dei canelés facciano capolino nel XVIII secolo preparati dalle monache del convento dell’Annunziata presso la chiesa di Sant’Eulalia, così sono nati questi meravigliosi dolcetti 🙂

Quest’estate la mia produzione seriale di biscotti e dolcetti ha conosciuto un po’ di calo, vuoi per la miriade di impegni che mi rubano tempo e vuoi per le minacce continue da parte del consorte per non scaldare troppo la casa con il forno, tuttavia non riesco proprio ad esimermi del tutto dall’ usarlo, necessito di bontà fatte in casa e poco elaborate per iniziar bene la giornata! Poi adesso che consumo la mia colazione fuori, immersa nella terrazza fiorita, ancor di più! Lo so… in certi frangenti divento sentimentale, ma come ben sapete i sentimenti sono più delicati delle uova  😉

Cannelés de Bordeaux

  1. 500 ml di latte
  2. 250 g di zucchero
  3. 2 uova intere
  4. 1 tuorlo
  5. 2 cucchiai di rum
  6. 1 baccello di vaniglia (semini)
  7. 110 g di maizena
  8. 25 g di burro

Mescolate in una ciotola le uova e lo zucchero. Poi aggiungete la maizena e mescolate nuovamente.

Scaldate il latte con il burro fuso e la vaniglia. Portate dunque ad ebollizione e mescolate bene prima di spegnere il fuoco. Aggiungente questo composto intiepidito nella ciotola contenente uova, zucchero e maizena. Quando tutto è freddo aggiungete il rum (ingrediente imprescindibile)

Riponete in frigorifero e lasciate riposare per almeno 24 ore, mescolando  nel frattempo almeno un paio di volte. Riempite lo stampo da canelés a 5 mm dal bordo e infornate a forno ben caldo.

Per la cottura: 10 minuti a 230°C + 40/45  minuti a 180°C.

Attenzione: si  gonfiano molto in cottura e durante il riposo si abbassano, se la cottura non  è perfetta si afflosciano compromettendone il risultato. Si conservano per 3/4 giorni coperti da una campana di vetro.

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply
    saltandoinpadella
    16 luglio 2018 at 17:52

    Ti invidio molto la colazione nella terrazza fiorita. E ti invidio anche questi dolcetti che assaggia vari anni fa proprio a Bordeaux. Non sapevo ce il trucco fosse il rum. Ultimamente non riesco più a trovare il tempo per i lievitati, e mi dispiace tanto 🙁

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.