DOLCI

La Galette de Rois

E così domani è il giorno di Befana! Da bambina era questo il mio giorno di festa, quello della notte quasi insonne a cercar di sentir i passi della vecchietta sgangherata che si introduceva in casa mia a portar dolciumi e regalini. Era la notte della trepidante attesa, della magia, della piccola felicità… il giorno dei regali. 

Oramai anche i miei ragazzi sono grandi, ma, nonostante il disincanto, la tradizione della colazione con i dolciumi sparsi sul tavolo con le calze colorate traboccanti resta ancora. Spero che resti sempre…perché ognuno di noi dovrebbe conservare la vena di stupore infantile, di coccola e tepore familiare…

Quest’anno oltre ai miei classici befanotti tipici della tradizione pistoiese ho preparato la buonissima Gallette de Rois, tipica dell’Epifania francese. La conoscete ? È soprattutto nei paesi francofoni che la galletta dei re viene consumata per Befana per rappresentare l’incontro fra i Re Magi e Gesù bambino, anche se esistono varianti americane come il king cake o portoghesi come il bolo rei. Si presenta come torta a base di pasta sfoglia dorata e profumata. Una volta veniva preparata in casa e mangiata senza aggiunte o spalmata di confettura mentre le famiglie più abbienti la farcivano di crema frangipane, a base di mandorle, infatti è questa  la farcitura più legata alla tradizione. L’ingrediente più curioso di questo dolce era la fava. In passato era un vero e proprio fagiolo che veniva nascosto nell’impasto e chi riceveva la fetta che lo conteneva veniva eletto re della giornata! Adesso viene spesso nascosta una mandorla o altra piccola sorpresa… io adoro il profumo che sprigiona in casa questa torta! Fra l’altro è di semplice esecuzione se optate per la sfoglia fresca pronta, altrimenti QUI la mia ricetta!

La Galette de Rois

(stampo da 22 cm)

Ingredienti

  • 2 rotoli di pasta sfoglia fresca rotondi
  • 90 g di burro morbido a crema
  • 50 g di zucchero a velo
  • 50 g di zucchero di canna chiaro
  • 2 uova medie 
  • 100 gr di mandorle tritate
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • semi di 1/2 bacca di vaniglia
  • 1 cucchiaio rum 
  • 1 mandorla  intera (per la sorpresa)
  • 1 tuorlo  + 1 cucchiaio di latte per spennellare

Procedimento 

Srotolate i due rotoli di pasta sfoglia delicatamente 

Tagliate se necessario la sfoglia in eccesso dallo stampo ricoperto di carta da forno  (da 20  – 22 cm)

Pennellate 1 cm di bordo con il tuorlo sbattuto. Quindi preparate la crema frangipane  montando il burro morbido   crema con lo zucchero a velo e lo zucchero di canna, la vaniglia, la cannella e unite il rum e una alla volta  le uova fino ad ottenere un composto bello spumoso. Infine aggiungete con una spatola la farina di mandorle. Amalgamate bene, dovrete ottenere una crema densa senza grumi.

Aggiungete dunque la crema al centro della galette . Adagiate sulla crema la mandorla intera, ovvero la “fève” per  la sorpresa, quindi ricoprite con l’altro cerchio di pasta sfoglia facendo attenzione a sigillare bene il bordo.

Spennellate con il tuorlo sbattuto con il latte, cercate di fare un decoro a spirale o a mezze curve (io me ne sono ricordata a metà cottura 😉 )con un dito. Lasciate riposare dunque mezz’ora in frigo.

Infornate a forno caldo a 200° gradi ventilato per circa 20 minuti.

Lasciate intiepidire prima di servire. Si conserva a temperatura ambiente un paio di giorni.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.