DOLCI

Cotton Japanese Cheesecake

Non so voi ma io ho deciso che mi merito tanta, tanta sofficità, specialmente in questo maggio, mese da me adorato e che mi ha visto nascere. Le giornate lunghe, la temperatura giusta e la natura che fa sfoggio di sé lo rendono a mio avviso un mese magico e “soffice”… esattamente come la torta di cui vi parlerò oggi che faccio da tempo ma di cui non avevo mai condiviso la ricetta in queste mie pagine.

Già il nome, la “cotton” cheesecake ha una consistenza sublime, sembra una crema avvolgente e leggera, morbida,  ma che si  taglia come una torta… una dolce nuvola di delizia! Poco dolce come si addice alla pasticceria nipponica, non ha molti ingredienti ma occorre qualche trucco e un po’ di attenzione per un buon risultato!

 

 

 

Cotton Japanese Cheesecake

(per uno stampo da 18 cm)

200 g formaggio spalmabile fresco

190 g latte

3 uova grandi (circa 120g)

70 g zucchero di canna chiaro

40 g di farina tipo 0

10 g di amido di mais

15 g di succo di limone

buccia grattugiata di mezzo limone

3 g di cremor tartaro

IMPORTANTE

  • uova, latte e formaggio fresco a temperatura ambiente
  • la cottura a bagnomaria è fondamentale per la riuscita, lo stampo deve cuocere immerso nell’acqua per 2/3, serve per mantenere la giusta temperatura in cottura e la giusta dose di umidità
  • usate uno stampo a cerniera spennellato di burro e rivestito con carta da forno bella aderente; inoltre rivestite lo stampo esternamente con fogli di alluminio per evitare che l’acqua possa entrare nello stampo!
  • la temperatura varia da forno a forno, comunque è meglio cuocerla qualche minuto di più che meno
  • è fondamentale far raffreddare la torta dentro il forno spento! Non fatevi prendere dalla fretta di assaggiarla, fatela raffreddare bene 3 ore prima di gustarla!
  • è normale che raffreddandosi si abbassi un pochino e si restringa, non avete sbagliato nulla! Fate attenzione a toglierla dallo stampo, è delicata
  • si conserva in frigorifero per 3 giorni circa

Procedimento

Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve ferma, dunque aggiungete lo zucchero e continuate a montare bene

In una ciotola montate il formaggio fresco cremoso con il latte finché otterrete una crema liscia. Aggiungete il burro di consistenza spalmabile,  il succo e la scorza di limone e mescolate molto bene finché si saranno ben amalgamati

A questo punto unite la farina, il cremar tartaro e l’amido setacciati, mescolate bene e infine aggiungete i tuorli; mescolate con molta cura, deve essere tutto omogeneo. A questo punto unite gli albumi montati e incorporateli mescolando delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto per non smontarli. 

Accendete il forno a 150° in modalità statica con il recipiente contenente l’acqua per la cottura a bagnomaria.

Versate ora l’impasto nello stampo foderato di carta forno e poi sbattetelo delicatamente per far appiattire e scoppiare eventuali bolle di aria e ottenere una struttura compatta e uniforme. Immergete lo stampo con le pareti ben foderate di carta argentata nella teglia con l’acqua. Cuocete per circa 1 ora e 10 minuti, la superficie dovrà risultare ben dorata.

Una volta cotto, spegnete il forno e lasciate raffreddare all’interno di esso. Dopo 15 minuti lasciate lo sportello socchiuso (mettete un mestolo a contrasto) e lasciate raffreddare la torta all’interno per 1 ora.

Dopodiché aprite la cerniera dello stampo e rimuovete con delicatezza la parte laterale; rimuovete anche la carta forno, poi capovolgete la torta su un piatto, togliete la carta forno anche dal fondo e capovolgetela di nuovo. Eseguite tutto con estrema attenzione e delicatezza.

Fate raffreddare bene  per 3/4 ore prima di mangiarlo.

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.